La parola alta

La parola alta

presto disponibile

€9.99€21.99 IVA inclusa

vendita diretta
COD: N/A. Categoria: .
Il Libro

Nello scialbo panorama del teatro italiano di fine Ottocento, Pirandello e D’Annunzio propongono la «parola alta» quale modello di un lessico inventato e ne ipotizzano la validità, condizionando sempre più la messainscena delle loro opere. Il saggio esamina il teatro dei due grandi autori privilegiando la dialettica tra pagina scritta e scena, individuando il bisogno di palcoscenico implicito nelle battute dei loro copioni.

L’Autore

Paolo Puppa è stato direttore di dipartimento e dal 2001 è ordinario di Storia del Teatro e dello Spettacolo all’Università di Venezia. Ha insegnato in università straniere, come a Londra, Los Angeles, Toronto, Middlebury, Budapest, Parigi, Lilles. È stato redattore della rivista «Biblioteca teatrale». Ha collaborato in qualità di critico a «Hystrio», a «Sipario», a «Ariel». È autore di numerosi saggi e testi teatrali (alcuni tradotti e rappresentati anche all’estero) e di libri di narrativa ed è curatore di scritti teatrali. Nel 2013 è stato co-editor di Differences on stage, per la Cambridge Scholars, di recente premiato col George Freedley Memorial Award, part of the Theatre Library Association Book Awards 2014.

Descrizione prodotto

Il Libro

Nello scialbo panorama del teatro italiano di fine Ottocento, Pirandello e D’Annunzio propongono la «parola alta» quale modello di un lessico inventato e ne ipotizzano la validità, condizionando sempre più la messainscena delle loro opere. Il saggio esamina il teatro dei due grandi autori privilegiando la dialettica tra pagina scritta e scena, individuando il bisogno di palcoscenico implicito nelle battute dei loro copioni.

L’Autore

Paolo Puppa è stato direttore di dipartimento e dal 2001 è ordinario di Storia del Teatro e dello Spettacolo all’Università di Venezia. Ha insegnato in università straniere, come a Londra, Los Angeles, Toronto, Middlebury, Budapest, Parigi, Lilles. È stato redattore della rivista «Biblioteca teatrale». Ha collaborato in qualità di critico a «Hystrio», a «Sipario», a «Ariel». È autore di numerosi saggi e testi teatrali (alcuni tradotti e rappresentati anche all’estero) e di libri di narrativa ed è curatore di scritti teatrali. Nel 2013 è stato co-editor di Differences on stage, per la Cambridge Scholars, di recente premiato col George Freedley Memorial Award, part of the Theatre Library Association Book Awards 2014.

Informazioni aggiuntive

formato

epub, pdf, cartaceo, store