Racconti del Grande Attore

Racconti del Grande Attore

presto disponibile

€9.99€21.99 IVA inclusa

vendita diretta
COD: N/A. Categoria: .
Il Libro

L’arte del Grande Attore è misteriosa. Ormai è molto lontana dagli spettacoli che abbiamo sotto gli occhi, ed è affascinante come tutto ciò di cui il tempo non riesce ad abolire del tutto la memoria. È stata un’arte ambigua ed eloquente, di personaggi pieni d’ombra, capaci di instaurare un rapporto di complicità con gli spettatori e di lottare con loro. Dei suoi metodi sappiamo pochissimo, quasi sempre al livello degli aneddoti e della superficie. Come pensassero, o si preparassero attori come Rachel, come Irving, come Eleonora Duse, come riuscissero a creare l’effetto di sussurrare all’orecchio di ciascuno dei loro spettatori, possiamo arguirlo solo mettendo assieme fraintendimenti e testimonianze. E benché il tempo passato sia poco, ci troviamo nella stessa condizione di archeologi che abbiano letto le descrizioni di statue perdute e ritrovino poi qualche frammento di marmo senza più i suoi colori. Così, come spesso avviene quando il senso dell’assenza prevale, il gusto del racconto prende il sopravvento, con le sue digressioni e diramazioni, diventa il piacere di narrare le storie portentose di questi grandi personaggi e di chi li guardava.

L’Autore

Mirella Schino insegna Discipline dello Spettacolo presso l’Università di Roma Tre. Precedentemente ha insegnato presso le Università di Torino e de L’Aquila. Dirige dal 2002 la rivista di studi «Teatro e Storia». Ha fatto parte della équipe scientifica dell’ISTA (International School of Theatre Anthropology, fondata da Eugenio Barba). Nel 2008, ha creato gli Odin Teatret Archives (presso l’Odin Teatret, Holstebro, Danimarca), che ancora coordina. Tra le sue pubblicazioni: Il teatro di Eleonora Duse, Bologna, il Mulino, 1992, nuova edizione riveduta e ampliata Roma, Bulzoni, 2008; Il crocevia sul ponte d’Era. Storie e voci da una generazione teatrale. 1974-1995, Roma Bulzoni, 1996; La nascita della regia teatrale, Roma, Laterza, 2003; Racconti del Grande Attore. Tra la Rachel e la Duse, Città di castello, Edimond, 2004: Iben Nagel Rasmussen, Il cavallo cieco. Dialoghi con Eugenio Barba e altri scritti, a cura di Mirella Schino e di Ferdinando Taviani, Roma, Bulzoni, 2006, pubblicato anche in spagnolo e portoghese;   Alchemists of the Stage, Wrocław-Holtesbro-Malta-, Icarus, 2009, nuova edizione London-New-York, Icarus-Routledge, 2013, pubblicato anche in italiano (Alchimisti della scena. Teatri Laboratorio del Novecento Europeo, Roma, Laterza, 2009) e portoghese; Il libro degli inventari. Odin Teatret Archives, Roma, Bulzoni, 2015.

Descrizione prodotto

Il Libro

L’arte del Grande Attore è misteriosa. Ormai è molto lontana dagli spettacoli che abbiamo sotto gli occhi, ed è affascinante come tutto ciò di cui il tempo non riesce ad abolire del tutto la memoria. È stata un’arte ambigua ed eloquente, di personaggi pieni d’ombra, capaci di instaurare un rapporto di complicità con gli spettatori e di lottare con loro. Dei suoi metodi sappiamo pochissimo, quasi sempre al livello degli aneddoti e della superficie. Come pensassero, o si preparassero attori come Rachel, come Irving, come Eleonora Duse, come riuscissero a creare l’effetto di sussurrare all’orecchio di ciascuno dei loro spettatori, possiamo arguirlo solo mettendo assieme fraintendimenti e testimonianze. E benché il tempo passato sia poco, ci troviamo nella stessa condizione di archeologi che abbiano letto le descrizioni di statue perdute e ritrovino poi qualche frammento di marmo senza più i suoi colori. Così, come spesso avviene quando il senso dell’assenza prevale, il gusto del racconto prende il sopravvento, con le sue digressioni e diramazioni, diventa il piacere di narrare le storie portentose di questi grandi personaggi e di chi li guardava.

L’Autore

Mirella Schino insegna Discipline dello Spettacolo presso l’Università di Roma Tre. Precedentemente ha insegnato presso le Università di Torino e de L’Aquila. Dirige dal 2002 la rivista di studi «Teatro e Storia». Ha fatto parte della équipe scientifica dell’ISTA (International School of Theatre Anthropology, fondata da Eugenio Barba). Nel 2008, ha creato gli Odin Teatret Archives (presso l’Odin Teatret, Holstebro, Danimarca), che ancora coordina. Tra le sue pubblicazioni: Il teatro di Eleonora Duse, Bologna, il Mulino, 1992, nuova edizione riveduta e ampliata Roma, Bulzoni, 2008; Il crocevia sul ponte d’Era. Storie e voci da una generazione teatrale. 1974-1995, Roma Bulzoni, 1996; La nascita della regia teatrale, Roma, Laterza, 2003; Racconti del Grande Attore. Tra la Rachel e la Duse, Città di castello, Edimond, 2004: Iben Nagel Rasmussen, Il cavallo cieco. Dialoghi con Eugenio Barba e altri scritti, a cura di Mirella Schino e di Ferdinando Taviani, Roma, Bulzoni, 2006, pubblicato anche in spagnolo e portoghese;   Alchemists of the Stage, Wrocław-Holtesbro-Malta-, Icarus, 2009, nuova edizione London-New-York, Icarus-Routledge, 2013, pubblicato anche in italiano (Alchimisti della scena. Teatri Laboratorio del Novecento Europeo, Roma, Laterza, 2009) e portoghese; Il libro degli inventari. Odin Teatret Archives, Roma, Bulzoni, 2015.

Informazioni aggiuntive

formato

epub, pdf, cartaceo, store