La scuola delle scimmie

Tennessee, 1925. John Scopes, professore supplente di biologia, viene processato per aver violato una legge che vieta l’insegnamento della teoria di Darwin nelle scuole di stato.

Italia, 2015. Un professore di scienze naturali torna ad insegnare nel suo quartiere di origine. Ha idee innovative e se la dovrà vedere con la rigidità conservatrice di una Preside che non tollera un approccio alla religione in chiave evoluzionistica.

Lo spettacolo è un dialogo tra i fondamentalismi di due epoche lontane nel tempo ma più vicine di quanto s’immagini, messe a confronto con spiazzante ironia da Fornasari che ancora una volta s’ispira, come già con N.E.R.D.s - sintomi, Il Turista e La prova, alla realtà che ci circonda.

Contributi di Lluis Pasqual.

Bruno Fornasari

Bruno Fornasari, diplomato all’Accademia dei Filodrammatici, è direttore artistico con Tommaso Amadio del Teatro Filodrammatici di Milano.

È stato Associate Director del musical campione d’incassi Mamma Mia!( Stage Entertainment e Little Star Services Uk), ha esportato il suo format CON_TESTO presso la Dramatikkens Hus di Oslo e in altre capitali europee.

È membro dell’Advisory Board di École des Écoles, network europeo di formazione d’eccellenza nelle arti performative. Insegna recitazione all’Accademia dei Filodrammatici (la più antica scuola per attori d’Europa) e all’Oltrarno, la scuola del Teatro Nazionale della Toscana diretta da Pierfrancesco Favino.

Tra gli altri testi, girotondo.com, pubblicato con prefazione di John Hodge (sceneggiatore di Trainspotting, The beach) è stato prodotto dal Teatre Lliure di Barcellona con la regia di Lluis Pasqual. N.E.R.D.s - sintomi, altro testo di grande successo pubblicato con prefazione di Favino e sold-out per più stagioni, ha avuto l’attenzione di alcune produzioni cinematografiche, così come il suo testo La prova.

Ha tradotto e diretto Parassiti fotonici di Philip Ridley, Collaborators di John Hodge ed è stato regista associato di Shakespeare in love, adattamento teatrale di Lee Hall (autore di Billy Elliot) tratto dal film vincitore di sette premi Oscar.