Tradizioni e tradimenti

Il processo di K
Mattia

K Oggi è una bellissima giornata, non trovi?
GLOCK Piove.
K Tra una goccia e l’altra… tra una goccia e l’altra è una bellissima giornata.

Tradizioni e tradimenti è il titolo di un progetto artistico ideato da Tommaso Amadio e Bruno Fornasari per il Teatro Filodrammatici di Milano e incentrato sulla drammaturgia contemporanea e sulla riscrittura di grandi classici, che è quindi titolo ideale per questa raccolta di testi ispirata a due capolavori del Novecento: Il processo di Franz Kafka e Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello.

Il processo di K è un’eccitante riscrittura contemporanea del profetico classico di Franz Kafka, lasciato incompiuto dall’autore nel 1917, che diventa, in questa versione, ritratto grottesco, ironico e dissacrante di una società cieca ai rapporti umani e in balia di protesi tecnologiche incapaci di soccorrerla.

In Mattia. A life changing experience, invece, assistiamo alla sfida titanica dell’uomo contemporaneo impegnato a dimostrare che il destino non esiste.

Una sfida che un novello ingegner Mattia Pascal, sposato con figli e stanco della vita che s’è ritrovato, ingaggia contro la meccanica della vita stessa, alla ricerca di un nuovo inizio, di un nuovo futuro, in un mondo in cui dati personali e identità non possiedono più nulla di privato.

Un dittico di ironia e crudezza, pietà e sogno, che ha riscosso grande successo nelle passate stagioni e ha ricevuto attenzione internazionale per lo stile narrativo e compositivo in continua sfida con canoni e regole costituite.

Prefazione di J. C. Martel Bayod.

Bruno Fornasari

È diplomato all’Accademia dei Filodrammatici, e dal 2008 è direttore artistico, con Tommaso Amadio, del Teatro Filodrammatici di Milano.

È un professionista eclettico, capace di spaziare dalla prosa alla lirica, dal musical al multimediale.

Nel 2010, con girotondo.com (weporn), ri-scrittura del classico di Schnitzler, inizia un processo di ricerca drammaturgica finalizzata al recupero del valore della trama e dell’osservazione dell’attualità, come strumenti di fascinazione nella scrittura per il palcoscenico.

A questo scopo riscrive, calandoli nell’immediata contemporaneità, anche Il processo di Kafka (col titolo Il processo di K il testo è già stato tradotto, insieme a girotondo.com, per il Fringe Festival di New York) e Il fu Mattia Pascal di Pirandello (Mattia. A life-changing experience, di cui è attualmente in lavorazione a Londra una versione musical).

Tra le collaborazioni internazionali, ha lavorato con Stage Entertainment Italia e Little Star Services UK come Regista Associato per il musical Mamma mia! e ha curato la regia dello spettacolo Il Bumme, tratto da La vita agra di Bianciardi, commissionato dal Festival lituano Dekalogas Dialogas in occasione di Vilnius città della cultura europea 2009.

È insegnante di recitazione all’Accademia dei Filodrammatici di Milano e all’Oltrarno, scuola per attori del Teatro Nazionale della Toscana; ha inoltre collaborato a vari progetti didattici dedicati a scenografi e costumisti per l’Accademia Teatro alla Scala.